Come Diventare Bookmaker con il Betting Exchange

betting-exchangeE’ già attivo in Italia, ormai da nove mesi, il Betting Exchange; una nuova modalità di  scommessa online  molto conosciuta soprattutto nel Regno Unito.

Si tratta del sistema di gioco preferito dagli scommettitori professionisti come ad esempio i pronostici calcio oggi. In gergo questa modalità di scommessa può essere conosciuta anche con il nome di  Punta e Banca. La logica di questo tipo di gioco differisce radicalmente da quelle tradizionali poiché non esiste più il binomio bookmaker – scommettitore dove il primo ha il ruolo di banco ed il secondo si occupa della puntata. In questo sistema anche un normale giocatore può decidere di essere banco cioè svolgere il ruolo che prima spettava esclusivamente al bookmaker.

Il giocatore, quindi, decide di puntare su quella determinata quotazione e scommette contro un altro utente. Può succedere anche che un giocatore, scelga una quota di punta e resti in attesa che un altro utente scommetta in maniera opposta alla quota. Alla fine dell’evento i soldi abbinati di entrambi verranno accreditati sull’apposito conto del vincitore. Lo scommettitore dunque può avere il ruolo di bookmaker permettendo un’esperienza ancora più interattiva ed un confronto diretto.

Il  Betting Exchange, come detto, viene molto utilizzato prettamente dai professionisti per il margine di guadagno superiore che può offrire; le quotazioni sono infatti in media molto superiori alle classiche. E’ possibile, inoltre, chiudere in anticipo una scommessa per ottenere un maggiore profitto o semplicemente per diminuire la perdita. Il tutto avviene su un’apposita piattaforma che il bookmaker mette a disposizione.

Il prezzo da corrispondere al bookmaker consiste in una quota della vincita che varia da 2 al 5%. In Italia questa modalità di scommessa è disciplinata dal decreto legge n.47 del 18 marzo 2013 conosciuto proprio come “decreto sui sistemi di gioco diretti tra giocatori”. La legge italiana dice che non è possibile giocare multiple né organizzare sistemi, la puntata minima è di 0,50€ mentre la vincita massima non può superare i 10mila euro e la commissione da corrispondere non può essere superiore al 10%.

Quando una scommessa può essere definita Conveniente

scommessesportiveOgni giorno leggiamo sui social o sui vari siti di scommesse di qualcuno che sostiene di avere trovato il modo per vincere, la formula magica in grado di generare guadagni senza neanche investire più di tanto.Ma in realtà quando una scommessa può definirsi conveniente? Quando vale la pena scommettere?Sicuramente tutto dipende dalla posta in palio, tutto dipende da quanto grandepuò essere la vincita.Una scommessa deve essere fatta solo quando c’è una quota conveniente ed ingrado di esprimere una probabilità maggiore (o almeno, non inferiore) rispetto a quella che un dato evento ha di verificarsi.

Ciò che ho appena detto è sicuramente più facile a dirsi che a farsi, infatti, stabilire quale sia l’esatta probabilità di riuscita di un pronostico sportivo è molto complicato.

Tutto quello che sto per dire, non vale per i giochi a base numerica, in questi giochi, come per esempio il lotto, la probabilità di uscita della sorte è calcolabile a priori, in questo modo sappiamo che se noi puntiamo l’ambo giocando due soli numeri, avremo esattamente 1 possibilità su 400 di andare alla cassa; ovviamente il banco non pagherà la nostra vincita 400 volte la puntata ma soltanto 250 volte, questo è il motivo per cui il lotto ed altri giochi a base numerica sono più convenienti per i siti o gli enti che li promuovono che per i giocatori .

Questo perchè si scommette a quote prefissate che esprimono una probabilità sempre inferiore rispetto all’effettiva probabilità statistica, quindi essere vincenti nel lungo periodo è statisticamente impossibile.Nelle scommesse sportive, invece, è molto diverso. Le quote vengono stabilite prima di ogni evento e spesso i vari siti di scommesse sono in disaccordo tra loro. Questo ci dimostra che c’è si uno studio dietro, ma poi la quotazione degli eventi è anche una cosa soggettiva.In molti casi i bookmaker sopravvalutano o sottovalutano la probabilità che un evento abbia di verificarsi, e questo a volte offre il terreno favorevole agli scommettitori più attenti.

Ecco un esempio che ci chiarirà le idee: supponiamo che noi, dopo aver studiato praticamente tutte le statistiche disponibili su un evento, concludiamo che la squadra di casa abbia quasi certamente il 50% di probabilità di vincere la partita. La quota giusta per il segno 1 dovrebbe essere 2.00 (1/50*100), se quindi puntassimo su un bookmaker l’1 a 1,85, sarebbe una scommessa svantaggiosa, invece, qualora trovassimo un sito di scommesse che quoti il segno 1 a 2,15, avremmo fatto una puntata più che vantaggiosa.Il secondo caso, quello che tutti gli scommettitori cercano viene chiamato “value bet“, cioè scommessa di valore.

Come avrete capito, le scommesse sportive sono più vantaggiose dei giochi a base numerica, perchè questi ultimi sono studiati appositamente per favorire il banco e non il giocatore. Il consiglio che comunque ci sentiamo di dare è sempre quello di giocare con la testa e di non esagerare mai, il miglior giocatore non è l’impulsivo o il fortunato, è il saggio.

Fonte: PronosticiSerieA.info

La migliore Strategia per la Variante Omaha

omaha_strategiaOmaha è una delle varianti più utilizzate nel Poker. E’ figlia del Texas Hold’em a cui assomiglia moltissimo. La principale differenza qui è che ogni giocatore riceve 4 carte, di cui però solo 2 ne potrà scegliere per combinarle con le 3 sul tavolo. Bisogna quindi tararsi su nuove strategie e comportamenti di gioco. Cerchiamo di analizzarne qualcuna.

Le mani iniziali

All’inizio, prima del flop, riceviamo quattro carte, coperte. Mettiamo il caso che ci arrivino quattro Assi. Nel classico poker saremmo le persone più felici del mondo, qui no. Dobbiamo scartarle due e sapremo quindi con certezza che non riappariranno al centro nel tavolo. Pensiamoci bene.

Le quattro carte che riceviamo devono essere equilibrate. Sarebbe l’ideale una coppia alta e un principio di scala o colore.

Ottime prime mani sono le cosiddette double suited (dove le quattro carte sono composti da due coppie diverse), oppure trovarsi tre carte pronte per una scala.

Avere in mano ad esempio A ♥ 2 ♦ Q ♥ K ♦ ci darà la possibilità di combinare un cuore o un picche, sia per il colore che per la scala reale .

Mani iniziali deboli:

7s-7c-4c-2d: qui le possibilità sono fiacche. Una serie di sette non è garanzia di vincita, si può tentare il colore di sette o una scala utilizzando il vostro quattro-due o le combinazioni 7-4 combinazioni, le mani possono però essere facilmente battute.

Qs-Js-6h-5h : Molti giocatori di hold’em gravitano per le mani in questo modo: due belle mani hold’em che sono completamente scoordinate per Omaha. Né il cinque sei né il lavoro in alcun modo con la regina o jack, e due mani hold’em giocabili non sempre aggiungere fino a una mano giocabile Omaha. Ci sono un sacco di mani che rientrano in questa categoria. Esempi sono As-Th-5c-5d, Jh-8h-5c-4c, e Ah-Kh-3c-3h.

4c-4h-3d-3: due coppie basse, non andrete molto lontano. Lasciate perdere se vi capitano queste carte iniziali.

As-2h-3h-4c: Mentre ci si alza con la mano in Omaha / 8, non si dovrebbe nemmeno chiamare con essa in Omaha-alta. Ogni diritto di effettuare può essere battuto da uno più grande, e vincendo il piatto con un tre-alto colore si qualifica come un miracolo moderno. Se un asso cade, la tua coppia di assi perderà qualsiasi altro asso perché il vostro kicker è così basso.

Kh-Qd-7s-6c: due possibilità rette con niente altro, sono un altro esempio di due mani che in hold’em sembrano belle ma nell’ Omaha di meno. Salva il tuo denaro.

I 5 errori più frequenti dei giocatori di poker principianti

bluffpoker

  • Giocare troppe mani
    Le persone che si siedono a un tavolo vogliono giocare. Molte volte ciò significa che giocheranno anche mani come J-4. Questa è una cosa da evitare assolutamente. Giocare tra il 10 e il 30% delle mani totali è considerata la strategia più corretta.
  • Essere troppo emotivi al tavolo
    Ci saranno sempre volte in cui perderai. Ci saranno sempre volte in cui non ti sentirai a tuo agio con alcuni avversari. Devi imparare a convivere con queste situazioni e a non lasciare che le tue emozioni influiscano sul tuo gioco.
  • Non usare le pot odds.
    Se vuoi migliorare la tua mano, il concetto di pot odds può aiutarti a determinare se dovresti vedere per sapere qual è la prossima carta sul tavolo. Molti pochi giocatori principianti capiscono le pot odds e molto spesso vedono troppe volte.
  • Imitare altri giocatori
    Molte persone imparano giocare a poker imitando altri giocatori che possono aver visto in televisione o ad altri tavoli. Questa è una forma incorretta di giocare a poker. Molte persone che giocano a poker sono cattivi giocatori. Imitare a un giocatore con poca abilità significa copiare molte delle sue cattive abitudini. Inoltre, cercare di limitare ciò che si vede in televisione può risultare un disastro. Ciò che si vede in TV è quasi sempre un torneo e le mani dipendono strettamente dalla situazione. I motivi di una decisione di un giocatore professionista non si applicano quasi mai al tuo gioco. È importante capire come prendere le decisioni da soli. Il successo del poker non si ottiene attraverso l’imitazionie ma capendo la complessità del gioco.
  • Sopravvalutare le mani dello stesso seme
    Avere una mano dello stesso seme e un vantaggio. Tuttavia, non devi giocare una mano solo perché hai due carte dello stesso seme. Le prime due cose che devi considerare in una mano sono il valore delle carte e se iniseme possono formare un punto. Solo dopo puoi considerare se sono dello stesso seme. Una mano come A-K, anche di semi diversi, è molto più buona di una 10-3 dello stesso seme. Può sembrare ovvio, però molti principianti commettono l’errore di vedere il flop con solo due carte dello stesso seme. Le probabilità di fare il colore nel flop o di fare colore con solo due quinti sono meno del 12%.

I dieci migliori Consigli per Vincere al Texas Hold Em

tattiche pokerVuoi migliorare le tue abilità al poker, diventare un giocatore più bravo? Segui allora questi dieci consigli per aumentare vincite e giocate sia al tavolo fisico che sui siti di poker su Internet. Questi trucchi non valgono solo per i principianti, ma possono orientare anche i professionisti o coloro che già hanno una buona esperienza di gioco.

Ecco i consigli per incrementare i guadagni al Texas Hold’em.

1 . Non giocare tutte le mani
Probabilmente, lo sbaglio principale che fanno i giocatori che approcciano il poker all’ inizio è quello di giocare troppe mani . Quando si inizia si è volenterosi, vorremmo sempre gettarci nella mischia, ma giocare di più non significa vincere di più , di solito significa perdere più . Se trovate in situazioni in cui palesemente non avete le carte per giocare, abbandonate la mano. v

2 . Siate lucidi quando giocate
Spesso ai tavoli si vedono persone sotto l’effetto di alcool o attanagliate dalle stanchezza. Va bene quando state tra amici, perchè vi state divertendo, ma al tavolo con sconosciuti queste sono cose che pagate. Riflessi lenti, poca lucidità, lentezza nel prendere decisioni, sono tutte cose che pagate con perdita di denaro.

3 . Non Bluff solo per amor di bluff
Un sacco di principianti sanno che il bluff fa parte del poker , ma non sanno esattamente come gestirlo. Non c’è nessuna regola sul come si deve bluffare, ma bisogna utilizzarli con molta intelligenza.  I Bluffs funzionano solo in determinate situazioni e contro certe persone , e se conoscete un giocatore che andrà a vedere le vostre carte perchè ama il rischio, non bluffate.

bluff poker

4 . Non rimanete nel gioco solo perché siete già dentro
Un altro errore comune che i principianti fanno è pensare “Beh, ho già messo tanto nel piatto , devo continuare”. E’ sbagliato, si tratta di un atteggiamento psicologico che non fa che peggiorare le cose. Ci possono essere casi in cui i pot odds giustifichino una chiamata , ma se sei sicuro che sarai battuto dovete ripiegare subito. I soldi che hai già messo nel piatto non sono più tuoi e non si può tornare indietro solo giocando una mano fino alla fine .

5 . Non andate in fondo al gioco solo perchè volete essere onesti.
Un sacco di giocatori vogliono andare fino in fondo anche se sanno che perderanno solo perchè vogliono “essere onesti” con un altro giocatore, per una specie di patto d’onore. Può valere la pena per vedere se un giocatore ha davvero carte buone oppure bluffa, per guadagnare informazioni che aiuteranno in seguito, ma se davvero percepite che un giocatore ha carte migliori perchè regalare soldi?

6 . Non giocare quando siete tristi o di pessimo umore. 
Quando si gioca a poker non si dovrebbe farlo perchè depressi o perchè si ha avuto una brutta giornata . Bisogna essere lucidi. Allo stesso modo , se durante una partita di poker , si perde una grossa mano non bisogna andare in tilt. Al limite ci si alza e ci si prende una pausa fino a quando si è più calmi.

7 . Prestare attenzione alle carte sul tavolo
Quando si inizia a giocare è sufficiente ricordare come giocare e prestare attenzione alla propria mano . Nel Texas Hold’em , capire quale sia la migliore mano possibile sarebbe quella di adattarsi al flop.

tattica poker

8 . Prestare attenzione agli altri giocatori
quando si gioca, una delle cose migliori singoli che si possono fare è osservare i propri avversari , anche quando non stiamo nella mano . Se sai che un giocatore si comporta sempre in un certo modo e un altro fa delle cose quando bluffa , e un terzo se ne va al secondo rilancio è possibile utilizzare queste informazioni per decidere come giocare contro di loro .

9 . Non Giocare con limiti troppo alti
Resiste alla tentazione dei guadagni facili da realizzare in una sola partita. Se siete arrivati ad un buon livello ai tavoli con bankroll bassi continuate così ed abbiate pazienza. Le fortune si accumulano con pazienza.

10 . Scegliere il gioco giusto per il vostro livello di abilità e Bankroll
Uno dei motivi per cui non dobbiamo saltare ad un tavolo da 10 euro a partita se siamo abituati a giocare da quelli da 1 è perchè il livello dei giocatori cresce.Tu devi essere uno dei migliori al tavolo , non il pesce che si siede con gli squali . Se stai facendo un buon guadagno in un gioco di livello inferiore , perché muoversi? Stai vincendo denaro, va bene così. Le oscillazioni up & down a limiti più alti sono molto più grandi e vincere per tutta la grande notte non durerà a lungo in una partita di high-stakes .

1 2 3 5